Cerca
  • Ale Torrini

Ghiacciaio "Vatnajökull" Islanda

L’estate cancella i ricordi proprio come scioglie la neve, ma il ghiacciaio è la neve degli inverni lontani, è un ricordo d’inverno che non vuole essere dimenticato... (Paolo Cognetti)


SUA MAESTÀ VATNAJÖKULL, IL RE DEI GHIACCIAI D’ISLANDA

Il Vatnajökull è la calotta glaciale più grande d’Islanda, terza al mondo dopo l’Antartico e la Groenlandia.

Si trova a sud est dell’Islanda, ne ricopre l’8% e ha uno spessore medio di 400 m. sotto di essa sono situati vulcani attivi le cui eruzioni ciclicamente sciolgono i ghiacci creando inondazioni glaciali che coprono la pianura sottostante e si riversano in mare. L’attività di vulcani sotto il ghiacciaio dà anche vita a un lungo sistema di suggestive caverne di ghiaccio, alcune delle quali sono accessibili con strumenti adeguati a turisti appassionati. Il Vatnajökull scende dalle alture formando molte lingue come lo Skaftafelljökull, lo Skeidararjökull, l’Öræfajökull, il Breiðamerkurjökull che giungendo al mare presso Breiðamerkursandur forma la laguna glaciale di Jökursárlón.


Fonte: https://www.viaggioinislanda.it/



Con i suoi 8000 chilometri quadrati di superficie, Vatnajökull occupa quasi il 10% del territorio islandese.

Inoltre, vanta il titolo di terzo ghiacciaio più grande del mondo e secondo ghiacciaio più grande d'Europa.

Il ghiacciaio Vatnajökull si configura come una spropositata distesa di ghiaccio che occupa praticamente il 10% del territorio islandese.

Si estende per oltre 8000 chilometri quadrati e il ghiaccio vanta uno spessore di un chilometro. Purtroppo, analogamente ai ghiacciai Langjökull e Snæfellsjökull, Vatnajökull si scioglie di anno in anno a causa dell'aumento della temperatura in Islanda.

Cosa fare al ghiacciaio Vatnajökull?

Oltre alla contemplazione di un incredibile paesaggio glaciale, il ghiacciaio Vatnajökull offre diverse attività ai propri visitatori. Una delle escursioni più comuni è fare trekking sul ghiacciaio Vatnajökull: con l'aiuto di piccozze e rampini è possibile camminare sul ghiaccio e ammirare il suggestivo paesaggio della zona. Inoltre, addentrarsi nella grotta di ghiaccio azzurro di Vatnajökull è uno dei must di qualsiasi viaggio in Islanda: il suono del lento spostamento del ghiaccio e le tonalità bianche e azzurre della grotta, infatti, non possono che sorprendere. L'attività è disponibile solo in inverno, dal momento che nelle stagioni più calde la grotta risulta inaccessibile. Nel sito nostro web potrete verificate le date disponibili per lo svolgimento dell'attività e prenotare:

Vatnajökull, location de Il Trono di Spade

Di tutte le serie girate in Islanda, il Trono di Spade è senza dubbio una delle più importanti. Il ghiacciaio Vatnajökull fu scelto come location di Game of Thrones in quanto perfetto per ricreare i paesaggi di Oltre la barriera. Oltre a Il Trono di Spade, il ghiacciaio Vatnajökull fu scelto come location per alcuni film di successo, fra cui 007: La morte può attendere, Tomb Raider e Batman Begins.


Fonte: https://www.scopriislanda.com/



Il Vatnajökull è una cappa di ghiaccio situata nell'Islanda sudorientale: con circa 8.100 km², è la più grande d'Europa per volume e la seconda per estensione (dopo l'Austfonna, ubicata sull'isola di Nordaustlandet e appartenente all'arcipelago norvegese delle Svalbard).

È la quarta massa di ghiaccio al mondo dopo la calotta glaciale dell'Antartide, la calotta glaciale della Groenlandia ed il Campo de Hielo Sur in Patagonia.Il Vatnajökull ha uno spessore medio di 380 metri e massimo di 950 metri, contiene circa 3.100 km³ di ghiaccio. Si sviluppa fino alla quota massima di 2110 metri, con una quota media di 1215 m. La superficie rocciosa al di sotto del ghiacciaio è costituita da un altopiano con un'altezza media di 670 metri. L'estensione complessiva è di poco inferiore a quella della Corsica, coprendo circa l'8% dell'Islanda. Dal 1995 il ghiacciaio ha un bilancio di massa negativo, ovvero si osserva una riduzione del volume totale di ghiaccio. Questo calo è più forte nella parte occidentale e meridionale della calotta.Dalla cappa del Vatnajökull si originano circa 30 ghiacciai vallivi tra i quali il Breiðamerkurjökull, il Brúarjökull, il Hoffellsjökull ed il Dyngjujökull. Sotto la sua cappa di ghiaccio si trovano diversi vulcani attivi, tra cui il Grímsvötn le cui ultime eruzioni risalgono al 1996 e 1998. L'eruzione del 1996, in particolare, ha sciolto circa 3 km³ di ghiaccio creando un enorme lago glaciale che, a distanza di un mese, si è riversato a valle provocando il jökulhlaup. La massima cima islandese, lo Hvannadalshnjúkur (2.109,6 m), si trova in una propaggine meridionale della cappa di ghiaccio chiamata Öraefajökull, a pochi chilometri dalla costa.Secondo il Guinness dei primati, il Vatnajökull è l'oggetto dalla più ampia visibilità al mondo: in particolari condizioni atmosferiche e di luce può essere visto dallo Slættaratindur, la più alta cima delle Isole Fær Øer, distante 550 km. La validità di questo record è contestata dalle analisi di J.C. de Ferrant.


Fonte: https://it.wikipedia.org/



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti