top of page
Cerca
  • Ale Torrini

Piatti tipici del Nepal

" Se accendi una lanterna per un altro, anche la tua strada ne sarà illuminata! " Buddha


La cucina nepalese comprende le abitudini culinarie del Nepal.

Essa trae spunto dalle cucine dei paesi che formano l'Himalaya, in particolare quella cinese, indiana e tibetana.

Caratteristiche generali

Pur se influenzata da diverse cucine, quella nepalese non offre una grande varietà di piatti. La disponibilità delle materie prime dipende fortemente dalla regione che si prende in considerazione: nel Terai ad esempio sono diffusi i sottaceti piccanti, lascito dell'influenza Moghul, mentre tipici della Transhimalaya sono l'orzo tostato e il tè col burro. Il riso è un alimento fondante della dieta nepalese: esso è infatti l'ingrediente fondamentale del dal bhat, il piatto nazionale che letteralmente significa "lenticchie e riso". Viene comunemente servito su un vassoio di metallo assieme a del tarkari (curry vegetale) e ad alcuni achaar, dei tipici sottaceti indiani. Il granoturco è invece l'alimento base dell'alta montagna: esso è infatti l'ingrediente base di una pasta denominata dhindo, che solitamente accompagna carne e verdure. La tsampa è invece tipica della dieta tibetana, a base di orzo. Un altro piatto tipico nepalese altamente proteico è il kwati, a base di sei tipi diversi di legumi accompagnati dal riso. Un tradizionale metodo di conservazione delle verdure consiste nell'essiccare i prodotti in estate e nel conservarli in barattoli con acqua derivata dalle piogge monsoniche, per poi lasciarli fermentare per una settimana.

Cucina newari

La cucina newari è l'espressione culinaria che si è sviluppata tra i newa, nella valle di Katmandu. Essa risulta più sofisticata rispetto a quanto si vede nelle aree rurali, e si serve delle spezie, pur se usate in moderazione rispetto ai vicini indiani. Contrariamente agli hindu e ai buddhisti che sono vegetariani, i newa consumano ampiamente carne di bufalo e di vitello. Uno degli alimenti base di questa cucina è la chiura, ottenuta da chicchi di riso bolliti e poi essiccati al sole. Essa viene consumata in tutti i momenti della giornata: a colazione viene mescolata in un porridge con il tè, mentre a pranzo è invece accompagnata da fagioli di soia o altri legumi e da patate bollite con aglio e zenzero. La chhowela è invece un piatto a base di carne marinata cotta in un forno tandoor, mentre tra i prodotti da forno si annoverano il bara, un pancake a base di farina di lenticchie, il chataamari, un impasto sul quale viene posizionato del riso con pomodori e carne macinata di bufalo, e il sel roti, un pane dolce rotondo fatto con farina di riso e fritto. I momo, dei ravioli di carne e di verdure cotti al vapore, furono introdotti nella dieta newari tramite i commercianti tibetani che raggiunsero l'area. Tra gli altri piatti di carne troviamo il ma mena (lingua bollita), il swan puka (polmone cotto in padella e ripieno di erbe aromatiche e spezie) e l'henya la (anatra cotta con zenzero), mentre tra i contorni troviamo il phasikwa (del curry a base di zucca dolce) e gli spinaci conditi con semi di cumino. Una specialità del distretto di Palpa è invece il chukaini, delle patate condite con spezie

Cucina tibetana

La cucina tibetana è diffusa nelle aree montuose del paese, come il distretto del Mustang, il distretto di Solukhumbu e il distretto di Dolpa. In queste aree l'orzo è l'alimento più comune. La tsampa viene mescolata al tè con burro di yak. Dalla Cina furono introdotti nell'area i noodle: i thukpa sono un tipo di pasta servita in un brodo di verdure o di carne, mentre i thenthuk sono delle tagliatelle più spesse. Lo sha bale è invece un tortino di carne fritto.

Dolci e bevande

Come quelli indiani, i dolci nepalesi sono principalmente a base di latte. Tra questi troviamo il burfi, una fonduta di latte aromatizzata al cardamomo, i rasbari, delle palline di latte solitamente servite in una crema di acqua di rose, zafferano, pistacchio e cardamomo (dhudhbari), e il kheer, un dolce fatto con riso e latte. Il lapsi è invece un frutto che cresce solo in Nepal. Proveniente dal sud della Cina, il è ampiamente diffuso. Ad esso vengono aggiunti del latte e una mistura di spezie, come cardamomo, chiodi di garofano, noce moscata, cannella, zenzero e anice stellato. Inoltre, il Nepal è produttore di birra, rum, vodka e gin. Tra le bevande alcoliche nazionali troviamo il raksi, un distillato di riso o di grano, e il chhaang, a base di miglio oppure orzo fermentato.


Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Cucina_nepalese



Cosa si mangia in Nepal: piatti tipici, consigli e curiosità sulla cucina nepalese

La cucina Nepalese nasce da un mix di influenze indiane e newari con l'aggiunta di tipicità tibetane e asiatiche. Mentre a Kathmandu e a Pokhara potrete assaggiare tantissimi piatti, più vi addentrerete nell'entroterra o lungo i villaggi di montagna più la scelta sarà ridotta. Principalmente le ricette provengono da due etnie, una è quella newari, che ha una cucina piuttosto variegata e raffinata a base di diverse verdure coltivate nelle Valle di Kathmandu e prevede anche l'uso di carne. L'altra popolazione da cui derivano alcuni piatti è quella thakali, un'etnia che vive principalmente nella valle di Thak-Khola, è ha una cucina che mixa le tradizioni himalayane a quelle delle pianure utilizzando materie prime come lo yak, la pecora e diversi tipi di cereali. Scopriamo allora insieme cosa si mangia in Nepal: piatti tipici, consigli e curiosità della cucina nepalese!


1 - Daal bhaat tarkari

Il piatto tipico nepalese per eccellenza è il daal bhaat tarkari una zuppa di lenticchie con riso e verdure al curry.

E' possibile richiedere anche l'aggiunta di achar, i sottaceti, di dahi (cagliata o yogurt) o il papad (frittella di farina di lenticchie). Questo piatto va mangiato rigorosamente con la mano destra formando delle palline dopo aver versato la zuppa sul riso.

Consigliato a: pranzo, cena

Costo medio: €3,00

Ingredienti principali: lenticchie, curry, riso, spezie


2 - Momo

Altro piatto facilmente reperibile in Nepal sono i momo, i ravioli di pasta di riso ripieni di carne di bufala (la mucca non viene mangiata perché considerata sacra) ma anche farciti con pollo, verdure, uova o formaggio, rigorosamente speziati e solitamente cotti al vapore. Si trovano un po' ovunque dai banchetti lungo le strade ai locali e ristorantini e ogni famiglia ha la propria ricetta.

Consigliato a: pranzo, cena, spuntino

Costo medio: € 2,00 5 pezzi

Ingredienti principali: pasta di riso, carne, verdure, cumino, aglio, verza

3 - Thukpa

Questo piatto si trova un pò ovunque ma è tipico delle zone fredde del Nepal. Si tratta di una zuppa a base di noodles lunghi, chiamati qui thuk, e brodo di carne di yak o di pollo, verdure come carote e verza e peperoncino. È una pietanza piuttosto piccante e saporita creata apposta per scaldare dopo i faticosi trekking o negli inverni freddi himalayani.

Consigliato a: pranzo, cena

Costo medio: €1,50

Ingredienti principali: noodles di riso, verdure, carne, peperoncino

4 - Gundrook-Dheedo

Un piatto molto amato dai locali e dai turisti vegetariani è questa polenta fatta con grano e mais che viene accompagnata da verdure in foglia fermentate e stufate. Essendo un cibo molto energetico e nutriente, è una pietanza servita spesso in montagna per rifocillarsi dopo i lunghi trekking.

Consigliato a: cena

Costo medio: €1,50

Ingredienti principali: farina di grano, mais e verdure

5 - Chatamari

Questo piatto proviene dalla tradizione newari ed è una specie di crepe di riso che viene cotta alla piastra immediatamente prima del consumo e farcita con verdure, carne, uova e spezie. Sebbene in origine fosse una pietanza da servire nei giorni di festa, oggi viene consumato soprattutto a colazione e viene chiamata pizza nepalese.

Consigliato a: colazione

Costo medio: €1,00

Ingredienti principali: farina di riso, verdure, carne


6 - Sel Roti

Il Sel roti è un pane fritto con una forma circolare simile a quella dei bagel americani, ma viene preparato con la farina di riso che lo rende morbido, leggermente dolce all'interno e croccante all'esterno.

Accompagna lo yogurt, le verdure e i formaggi ma spesso per i nepalesi è uno spuntino da mangiare da solo.

Si trova un po' ovunque, nelle bancarelle dello street food, nei ristoranti e nelle panetterie.

Consigliato a: sempre

Costo medio: €0,20

Ingredienti principali: farina di riso, acqua

7 - Maas Ko Bara

Uno dei cibi di strada più diffusi in Nepal sono i Maas ko Bara, delle frittelline rotonde a base di lenticchie e masala che poi vengono fritte nell'olio. Solitamente nei banchetti lungo le strade sono già pronti ma vengono riscaldati su una piastra prima di essere serviti e ricoperti con uova e carne macinata con menta.

Consigliato a: spuntino

Costo medio: €0,20

Ingredienti principali: lenticchie, masala, uova, carne, menta

8 - Sidhara

Questo piatto è tipico della regione del Terai e viene spesso consumato dalle popolazioni indigene come i Tharus, i Danuwars e i Musahars. Viene preparato con gambi di taro (una pianta simile alla patata), curcuma e pesce secco che conferiscono alla pietanza un aroma pungente e un sapore amaro.

Consigliato a: pranzo, cena

Costo medio: €3,00

Ingredienti principali: taro, curcuma, pesce secco

9 - Gorkkali Lamb

Foto di Misaochan. Altra pietanza tipica delle zone di montagna, viene servito per riscaldare dal freddo ed è un piatto composto da carne di agnello che viene cucinata nel curry per ore. Viene solitamente accompagnato da patate, cipolle e riso che lo rendono un pasto completo. Una versione simile ma a base di montone è il Masu ledo.

Consigliato a: pranzo o cena

Costo medio: €5,00

Ingredienti principali: carne di agnello, curry, patate,cipolle, riso

10 - Aloo Tama

Un piatto molto amato e consumato dalla popolazione locale e dai turisti vegetariani è l'Aloo Tama, un curry saporito a base di patate stufate con bambu e fagioli. Si tratta di una pietanza proteica cucinata con materie prime che si trovano anche nei villaggi più remoti del Nepal.

Consigliato a: pranzo, cena

Costo medio: 200 rupie (€1,50)

Ingredienti principali: patate, curry, bambù, fagioli


Dolci tipici del Nepal

I nepalesi, come i loro "cugini" indiani, vanno pazzi per i dessert che sono sempre piuttosto appiccicosi ed estremamente dolci, a base per lo più di latte, zucchero non raffinato e noci. Ecco quelli che potrete assaggiare e facilmente trovare nelle bancarelle per strada, nelle "sale da te" e nei ristoranti:


1 - Yomari

Servito alla fine di un pasto e nei giorni di festa, questo dolce ha la forma di un pesce.

Si tratta di un raviolo preparato con farina di riso, farcito con marmellata dolce chiamata chaku o cioccolato e poi cotto al vapore.

Costo medio: €1,00

Ingredienti principali: farina riso, marmellata o cioccolato

2 - Sikarni

Questo dessert molto semplice è uno dei più tradizionali e amati dalla popolazione nepalese. Si trova un po' ovunque, soprattutto nella Valle di Kathmandu, ed è a base di yogurt montato con la cannella, lo zucchero, il cardamomo, i chiodi di garofano, le noci e la frutta secca.

Costo medio: €1,00

Ingredienti principali: yogurt, cannella, cardamomo, zucchero, frutta secca

3 - Kheer

Il kheer è un dolce tipico nepalese e indiano ed esistono diverse versioni che si differenziano dalla regione in cui viene preparato. E' comunque un budino di riso che può essere cucinato con il latte condensato piuttosto che con quello fresco nel quale viene fatto bollire il riso basmati intero o tritato e le bacche di cardamomo. Viene servito freddo e può essere arricchito con zafferano, uvetta e altra frutta secca.

Costo medio: €1,50

Ingredienti principali:riso, latte, cardamomo, zucchero

4 - Juju dhau

Diffuso un po' ovunque in Nepal, lo Juju Dhau di Bhaktapur è il migliore che possiate assaggiare. Questo dolce può sembrare un semplice yogurt ma in realtà è il re degli yogurt, denso e cremoso. Viene preparato con latte di bufala fatto bollire con chiodi di garofano, cardamomo, anacardo e scaglie di noce di cocco. Una volta versato nella caratteristica ciotola in terracotta vengono aggiunti i fermenti lattici.

Costo medio: €1,50

Ingredienti principali: latte bufala, chiodi di garofano, cardamomo, anacardi, cocco


Bevande e liquori: cosa si beve in Nepal

In Nepal la regola è non bere acqua; ciò non significa che bisogna idratarsi solo con alcolici, anzi, i nepalesi in realtà consumano moltissimo tè preparato in diverse varianti e bollito ovunque. Tuttavia ci sono anche altre bevande tipiche. Ecco le principali:

1 - Tè masala

Il vero chiya nepalese o tè masala è una bevanda calda che viene preparata facendo bollire nell'acqua le foglie di tè nero, latte, zucchero e spezie varie come cardamomo e cannella. Lungo le strade nepalesi e nei percorsi di montagna troverete sempre dei banchetti che servono a pochissime rupie questa bevanda.

Costo medio: €0,20

Ingredienti principali: acqua, latte, tè, spezie, zucchero


2 - Lassi

Questa bevanda, che ha influenze indiane, è dissetante e fresca e viene spesso consumata nelle giornate calde e afose per idratarsi.

E' una specie di frullato preparato con cagliata o yogurt, zucchero, frutta e acqua.

Attenzione però perché non sempre l'acqua è sterilizzata ed il rischio è di incorrere in problemi di stomaco.

Costo medio: €0,50

Ingredienti principali: yogurt, acqua, zucchero, frutta

3 - Birra nepalese

Il Nepal è un ottimo produzione di birra, che ha un gusto piacevole ed è particolarmente dissetante. Il Paese produce Carlsberg, Tuborg e San Miguel, ma i marchi locali sono l'ottima Sherpa, Gorkha, Everest e Kathamndu Beer.

Costo medio: €1,00

Ingredienti principali: malto

4 - Rakshi

Questa bevanda alcolica molto popolare è un vino di riso distillato tipico del Nepal, dell'India e del Tibet. Spesso viene prodotta in casa utilizzando miglio o riso ed il risultato è una bevanda forte, limpida come la vodka o il gin, dal sapore un po' simile al sake giapponese. Viene bevuta dalla popolazione locale durante le feste o la sera a conclusione di un pasto.

Costo medio: €2,00 al bicchiere

Ingredienti principali: riso o miglio


Consigli e curiosità: dove mangiare e cosa evitare

Kathamndu e Pokhara vantano numerosi locali dove assaggiare la cucina nepalese, ma anche dove vengono serviti piatti internazionali. Nei tipici ristoranti newari, invece, potrete assaggiare ricette a base di parti animali mai sentite come il jan-la, una bistecca cruda con pelle attaccata, il ti-syah, il midollo spinale fritto o lo swan puka, il polmone insaccato nella trachea con ripieno speziato. Nelle cittadine più grandi, poi potrete anche sedervi nei Misthan bhandar, pasticcerie e snack bar che servono dolci, te e spuntini vegetariani.


Fonte: https://www.travel365.it/nepal-cosa-mangiare.htm




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page